Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

ZAUM_percussion

giovedì 2 Maggio | ore 20.30

Concerti d’Oggi

Doppio ritratto – Iannis Xenakis & Lorenzo Pagliei

 

ZAUM_percussion
Simone Beneventi, percussioni
Carlota Cáceres, percussioni
Lorenzo Colombo, percussioni

Musiche di Pagliei, Xenakis

 

Le musiche di Lorenzo Pagliei (1972), affermato compositore di oggi, e di Iannis Xenakis (1922-2001), figura rappresentativa della musica del secondo Novecento, s’incontrano grazie a Zaum percussion, un progetto nato da poco e già richiesto al Festival Milano Musica di ottobre 2018. Le musiche vanno da Pshappa, un classico del 1975, ai due brani di Pagliei in prima esecuzione.

L. Pagliei (1972*)

Matter (2019) per un percussionista, commissione e prima assoluta

I. Xenakis (1922-2001)

Psappha (1975) per un percussionista

L. Pagliei

Gravity (2019) per duo di percussioni, commissione e prima assoluta

I. Xenakis

Okho (1989) pour trois djembè et une peau africaine de grande taille

L. Pagliei

Polaris (2015) per tre percussionisti

Fondato nel 2018, ZAUM_percussion è un ensemble formato da tre percussionisti, Simone Beneventi, Carlota Cáceres e Lorenzo Colombo, provenienti da percorsi di studio e di attività artistica internazionali. Accomunati dall’interesse per la ricerca, la creazione di nuove forme di produzione e fruizione musicale, lo studio e la ripresa delle opere più significative del repertorio per percussioni del XX e XXI secolo, i tre hanno fatto convergere in questo ensemble e loro esperienze, i loro ambiti di azione e i loro interessi artistici, assai complementari e affini. ZAUM_percussion è artist in residence al Festival Milano Musica per il triennio 2018/2020.

Simone Beneventi. Nato a Reggio Emilia nel 1982, percussionista e performer, Simone Beneventi si è esibito come solista in Festival quali Aperto di Reggio Emilia, L’Arsenale di Treviso, Warsaw Autumn, Berliner Konzerthaus, Biennale di Venezia, Biennale di Zagabria, Gaida di Vilnius, Huddersfield Contemporary Music Festival, Impuls di Graz, Manca di Nizza, Milano Musica, Parco della Musica di Roma, Samtida di Stoccolma, oltre che in numerosi altri contesti. È membro fondatore e coordinatore artistico di ZAUM_percussion. Con RepertorioZero, è stato premiato con il Leone d’Argento alla Biennale Musica di Venezia 2010. Il suo percorso di ricerca sul suono, la progettazione di nuovi strumenti e di nuove soluzioni compositive per percussioni l’hanno portato in breve tempo a collaborare con importanti compositori quali: Pierluigi Billone, Peter Maxwell Davies, Ivan Fedele, Heiner Goebbels, Helmut Lachenmann, David Lang, Riccardo Nova, Fausto Romitelli, Salvatore Sciarrino; con ensemble europei quali Berlin PianoPercussion, Klangforum Wien, Neue Vocalsolisten Stuttgart, Ensemble Prometeo, mdi ensemble; e con artisti quali PanSonic, Matmos, Ennio Morricone, John Malkovich, Sainkho Namtchylak, Massimo Zamboni. Nel 2012 ha presentato alla Biennale di Venezia il suo progetto Golfi d’ombra: un concerto in solo all’interno di un’installazione di 55 strumenti sospesi e video in tempo reale (IanniX) partendo dalla sua ricostruzione dell’omonimo e inedito solo di Fausto Romitelli. Il suo progetto Extended Wood percussion solo (2017) esplora in collaborazione con l’ebanista Giuseppe Bussi e diversi compositori, il rapporto tra strumenti concreti e tecnologia digitale, su strumenti esclusivamente lignei: una relazione che apre dimensioni inedite a set strumentali ancora poco orientati al recital solistico. Ha suonato con le più prestigiose orchestre italiane tra cui Filarmonica della Scala, Orchestra Filarmonica della Fenice di Venezia, Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino e del Teatro dell’Opera di Roma. Ha inciso per Aeon, Kairos, Neos, Stradivarius, Wergo, e le sue esecuzioni sono state trasmesse da radio europee quali Rai-Radio3, Croatian Radio, Austrian Radio, Deutschlandfunk, Antena-3. Alla carriera d’interprete affianca l’attività di insegnamento, come docente al Conservatorio di Sassari, e di ricerca, realizzando edizioni musicali per percussioni, in collaborazione con Casa Ricordi, e pubblicazioni d’interesse musicologico.

Carlota Cáceres. Nata nel 1988, Carlota Cáceres è una percussionista versatile, specializzata nel repertorio contemporaneo, solistico e da camera, e nella realizzazione di nuove opere. Originaria di Badajoz, in Spagna, si è laureata con lode in percussioni al Conservatorio Superiore delle Isole Baleari e ha conseguito il Master in Music Performance alla Hochschule für Musik di Basilea, con Christian Dierstein. Ha vinto il primo e il secondo premio del concorso Kiefer Hablitzel Stiftung e il terzo premio al Förderpreis der BOG für Junge Musikerinnen. Carlota Cáceres è membro fondatore di ZAUM_percussion e Tamgram Trio, e collabora inoltre con Nou Ensemble (S) e Zone Experimentale (CH), concentrandosi sullo sviluppo di nuova musica. Si è esibita in numerosi festival internazionali quali: Darmstadt Ferienkurse für Neue Musik, Manifeste IRCAM Paris, Davos Festival, OJAI Music Festival. Carlota Cáceres affianca alla sua passione per la musica contemporanea una grande esperienza orchestrale. Ha vissuto a San Diego per sei mesi, invitata da Steve Schick e dalla University of California, collaborando anche con l’ensemble Red Fish Blue Fish. Oggi vive a Palma di Maiorca dove è professoressa associata al Conservatorio Superiore delle Isole Baleari. Nel 2016 ha terminato il suo secondo master alla Hochschule für Musik di Basilea, specializzandosi in musica da camera contemporanea.

Lorenzo Colombo. Nato a Milano nel 1990, Lorenzo Colombo è percussionista e performer, impegnato nella promozione e nella ricerca nel campo della nuova musica. Attualmente residente in Danimarca, Lorenzo collabora con diversi gruppi tra cui Divertimento Ensemble, Athelas Sinfonietta Copenhagen, Sentieri Selvaggi. A partire dal 2016 è stato identificato da Ulysses Network come promettente giovane musicista, ciò che ha determinato importanti collaborazioni tra le quali un progetto con IEMA (International Ensemble Moderne Academie). È stato selezionato come percussionista dell’Ulysses Ensemble e ha avuto la possibilità di collaborare con l’Ensemble Intercontemporain diretto da Beat Furrer (Parigi, Manifeste 2018). Vincitore del “Premio Nazionale delle Arti 2011”, “Yamaha Foundation of Europe 2013” e “International Percussion Competition 2015”, si è esibito in numerosi festival come solista e in formazione cameristica: Manifeste 2016/2018, Warsaw Autumn Festival 2014, Darmstadt Ferienkurse für Neue Musik 2014, Biennale Musica 2016, Gaudeamus Muziekweek 2017, Klang Festival 2016 in Copenhagen, Rondò Divertimento Ensemble, MI.TO, Milano Musica. Interessato alle nuove forme multimediali e alla loro interazione con la musica, Lorenzo Colombo è cofondatore di numerosi gruppi con i quali cerca di esplorare nuovi linguaggi e nuove forme di espressione artistica: ZAUM_percussion, Køde, Neko3, MONOC.

Dettagli

Data:
giovedì 2 Maggio
Ora:
20.30
Categorie Evento:
,

Luogo

Teatro San Carlo
via San Carlo 5
Modena, MO Italia
+ Google Maps